Corinaldo

Back it

Corinaldo

È Destinazione Turistica d’Eccellenza Europea (EDEN), uno dei Borghi più Belli d’Italia, uno dei paesi Bandiera Arancione del Touring Club Italiano ma anche Bandiera Verde: passeggiando per le sue vie sembra di ritrovarsi sul set di un film di “cappa e spada”. Il simbolo di questa città fortificata sono le mura che, con un perimetro di 912 metri ed un’altezza di 18 si estendono ad abbracciare tutto il centro storico.
Rimaste praticamente intatte dal Quattrocento, non si può perderne la suggestiva passeggiata tra porte, baluardi, torri di difesa e merli ghibellini a coda di rondine che disegnano il paesaggio di questo incantevole borgo.
Profondamente legata alla storia di Santa Maria Goretti, giovane martire vissuta dal 1890 al 1902, uccisa a dodici anni per aver difeso la propria virginale purezza e morta dopo aver perdonato il suo aggressore. Emozione e commozione accompagnano la visita della casa natale della giovane e della Chiesa di Sant’Agostino eretta a Santuario Gorettiano nel 1987, e dove si conserva l’ulna del braccio destro della giovane santa.
All’interno della città si trovano numerosi ed importanti monumenti, per lo più barocchi e neoclassici: le chiese e pregevoli palazzi signorili. Fra i più pregevoli edifici sacri spiccano la Chiesa seicentesca di San Francesco, in cui si conservano alcune tele di Claudio Ridolfi, pittore manierista che operò a lungo sul posto. Di notevole valore architettonico sono anche il palazzo comunale, costruito nel XVIII secolo, ed un edificio signorile settecentesco, sede del museo civico e dell’archivio storico. Interessante il teatro comunale Carlo Goldoni, dotato di un ingegnoso dispositivo capace di rendere monile la platea, che veniva abbassata in occasioni di rappresentazioni teatrali e innalzata, sino a creare un unico piano col palcoscenico a seconda delle necessità.

EVENTI E MANIFESTAZIONI

- La contesa del pozzo della polenta: è la più antica rievocazione storica della Provincia di Ancona e si svolge la terza domenica di luglio e giorni precedenti. La festa mescola storia e folclore: rievoca i festeggiamenti del 1517, dopo la fine dell’assedio posto al borgo da Francesco Maria I della Rovere, evento storicamente accaduto, ma prende anche spunto dalla storiella della polenta nel pozzo per gli aspetti ludici e gastronomici della manifestazione. Non mancano giochi storici, gare di arcieri, tamburi e sbandieratori.
- Halloween: manifestazione che dal 1998 si tiene dal fine settimana precedente fino al giorno di Halloween (31 ottobre) per le suggestive vie del centro storico che per l'occasione si trasformano in "stile horror" riservando alle migliaia di visitatori che ogni anno accorrono sette giorni di paura, divertimento ma soprattutto di festa a misura di famiglia. Non manca la gastronomia di qualità nelle taverne (allestite rigorosamente a tema) con piatti tipici, spettacoli, tunnel della paura in un ambiente illuminato da fiaccole, per trasportare i visitatori in un mondo magico e fantastico.
- Rassegna nazionale di musica jazz: in estate Corinaldo ospita alcune tra le più prestigiose formazioni di musica jazz a livello nazionale ed internazionale. I concerti richiamano una considerevole affluenza di pubblico
- Stagione teatrale al teatro Carlo Goldoni: da dicembre a maggio si svolge la stagione teatrale presso il teatro comunale “Carlo Goldoni”, con spettacoli di arte varia, commedie, balletti e concerti che coinvolgono operatori specializzati nel settore di fama nazionale.

Close routes