Teatro della Concordia

Back
Piazza del Teatro, 4
Monte Castello di Vibio

more
>

Nel centro del paese di Monte Castello di Vibio si trova un’inestimabile struttura: un gioiello unico, “il teatro più piccolo del mondo”. Novantanove posti per sognare! Suddivisi tra i palchi e la platea.
Il Teatro della Concordia è stato progettato in pieno clima post rivoluzione francese del 1789 e poi intitolato proprio a quella “concordia tra i popoli” che si andava ricreando in Europa agli inizi dell’Ottocento, quando nove famiglie illustri del paese si diedero da fare per costruire a Monte Castello un luogo di divertimenti e riunioni (c’era anche un caffè-salotto). Fu inaugurato nel 1808, in un periodo di massimo splendore culturale, quasi a volersi riscattare da parte dei Montecastellesi di secoli di vicissitudini e di dominazioni subite. In un documento dell’epoca si legge cheil teatro ”venne costruito piccolo, a misura del suo paese”.
Nel 1951 il teatro è stato chiuso per inagibilità. Nel 1981 il comune di Monte Castello di Vibio ha dato il via all’esproprio, provvedendo così all’intervento per il restauro con un finanziamento della Cee. E solo nel 1993, dopo sette anni di lavori è stata portata a termine l’opera di restauro che ha permesso di mantenere la stessa struttura lignea originale che sorregge i palchetti. E così con il massimo rispetto agli affreschi originali si è potuto riavere un patrimonio di notevole valore architettonico. Nel giugno 1993 si è costituita la “Società del Teatro della Concordia” con lo scopo di gestire le attività del teatro.
Una vera e propria opera d’arte, unica, nel suo genere, nel panorama teatrale italiano ed europeo e perciò non paragonabile neppure con altri. Un’opera d’arte, che da settembre 2002 è annoverato tra le emissioni filateliche con un francobollo che lo fregia di appartenere al “patrimonio artistico e culturale Italiano”.
La programmazione va dalla prosa, alla lirica, operetta, concerti di musica classica e di jazz. Il Teatro della Concordia è disponibile anche per meeting e convegni, oltre ad essere stato già richiesto per la celebrazione di matrimoni con il rito civile.


Close routes