5 - CHIESA DI SANTA VENERA

Back it
Piazza Teatro 1
Avola


5 - CHIESA DI SANTA VENERA

La chiesa di Santa Venera, patrona della città, ha sede in piazza Teatro e, dopo il devastante terremoto del 1693, fu ricostruita nel nuovo sito a partire dal 1713, su progetto attribuibile a Michelangelo Alessi.

La facciata, ad ordini sovrapposti, presenta al centro l'effigie della patrona di Avola ed un elegante portale settecentesco.

La cupola, crollata con il terremoto del 1848, fu ricostruita nel 1962 dall'ingegnere Pietro Lo Iacono

All'interno, nell'abside, sopra l'altare maggiore realizzato nel 1840 in stile neoclassico, si trova la tela ovale con la settecentesca "Predica di S. Venera" attribuita al pittore della vicina Noto Costantino Carasi.

All'inizio della navata sinistra si trova il quadro della " Natività", fatto realizzare nel '700 dai maestri artigiani di Avola.

Sul primo altare, di autore ignoto, è la tela del '600, proveniente da Avola Antica, raffigurante "San Crispino e San Crispiniano con l'Immacolata "

Nel secondo altare è presente la statua di "Maria Ausiliatrice" e, ai suoi piedi, una pregevole statua in legno di San Giovanni Bosco mentre, nel terzo altare, si trova la statua, anch'essa in legno, di Santa Rita.

Sul quarto altare è presente il dipinto della " Madonna del Rosario, con San Domenico e Santa Caterina " .

La navata sinistra è conclusa dalla cappella del Santissimo Sacramento, ricca di affreschi e contenente la statua del "Sacro Cuore".

All'inizio della navata destra, si trova un quadro di Santa Marta del '600, anch'esso proveniente da Avola Antica e, accanto, la statua del beato Antonio Etiope, realizzata a Lecce dal maestro Di Donfrancesco.

Proseguendo, si trovano sul primo altare, un quadro raffigurante il Santo domenicano Vincenzo Ferrer e a seguire la tela del '700 raffigurante " Gesù e Maria " di Costantino Carasi.

Sul secondo altare è presente una pregevole statua del Crocifisso e sul terzo altare quelle di " San Giuseppe con Gesù".

Nella cappella che conclude la navata destra, decorata con maioliche del 1827, si custodisce la statua di Santa Venera, realizzata nel 1863 da Raffaele Abbate da Napoli e ricoperta da lamine d'argento lavorate, a sbalzo e cesello, dal catanese Emanuele Puglisi Caudullo.

L'organo, realizzato nel 1901, è opera dei Polizzi, maestri artigiani di Modica.

Title

Close routes